Truffa ai correntisti di Poste Italiane: 11 arresti tra Roma, La Spezia e Teramo

poste-italiane.jpg

Una truffa da oltre 650 mila euro ai danni di alcuni correntisti di Poste Italiane quella scoperta dalla Polizia Postale nell’ambito di un’inchiesta, coordinata dalla Procura di Roma, che ieri ha portato all’arresto di 11 persone, tutti dipendenti dell’azienda, alla denuncia di altrettante persone tra Abruzzo, Liguria e Lazio.

Secondo quanto emerso dalle indagini, i dipendenti di Poste Italiane finiti in manette individuavano i conti correnti con maggiore disponibilità economica e grazie alle copie dei documenti di identità dei titolari e delle numerazioni degli assegni degli stessi non ancora utilizzati, eseguivano operazioni fraudolente, arrivando a impossessarsi di 650 mila euro nella sola città di Roma.

L’operazione su vasta scala ha permesso di accertare casi simili anche a Teramo, dove sono arrestate due persone, e a La Spezia, dove in manette è finita una ragazza di 25 anni, accusata di aver utilizzato documenti falsi per aprire un conto corrente presso un Istituto di credito dove depositare un assegno risultato poi essere oggetto di furto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail