Strage a Trentola Ducenta: agente penitenziario uccide 4 persone. Sterminata famiglia

Luciano Pezzella ha ucciso con la pistola d'ordinanza la famiglia Verde e il 37enne Francesco Pinestra a seguito di una lite per un parcheggio.

famiglia uccisa trentola ducenta caserta

Aggiornamento 15:30. L'autore della strage compiuta stamattina a Trentola Ducenta si chiama Luciano Pezzella ed è un agente di polizia penitenziaria di 50 anni. Le vittime sono quattro e non tre come trapelato nell'immediatezza dei fatti. Oltre a Michele Verde, di 61 anni, Enza Verde, di 58, e Pietro Verde, di 31, rispettivamente padre, madre e figlio, il killer ha sparato anche contro anche il 37enne Francesco Pinestra che si era recato dai Verde con il suo furgone di cassette per la frutta.

L'uomo arrestato quale responsabile del quadruplice omicidio avrebbe iniziato a litigare con i vicini perché quel furgoncino era parcheggiato dove a suo dire non poteva stare: a un certo punto della lite Pezzella è salito a casa sua scendendo poco dopo con la pistola d'ordinanza con cui ha sterminato la famiglia Verde nella propria abitazione. Poi l'uomo è uscito e ha colpito anche il conducente del furgone, uccidendolo.

L'assassino alla fine si è costituito presso la caserma dei carabinieri di Aversa ed è ancora sotto interrogatorio. La fidanzata di Pietro Verde è scampata alla morte perché quando Pezzella ha aperto il fuoco si trovava al secondo piano della casa della famiglia sterminata.

Trentola Ducenta: uccisi padre, madre e figlio, fermato un vicino

Aggiornamento 11:30. A Uccidere padre madre e figlio, la famiglia Verdi residente in Via Carducci di Trentola Ducenta, sarebbe stato un vicino di casa dopo un litigio per questioni di vicinato. La quarta persona rimasta ferita gravemente non apparteneva allo stesso nucleo familiare della vittime e sarebbe riucita a fuggire dall'appartamento della strage prima di rimanere colpita a morte, scrive Il Mattino. Sulle stato delle sue condizioni ancora nulla trapela. Sul posto anche i carabinieri del Comando provinciale di Caserta, che stanno eseguendo i rilievi. L'indagine sarà coordinata dal pubblico ministero di turno della Procura di Napoli Nord.

Triplice omicidio a Trentola Ducenta, in provincia di Caserta, dove padre, madre e figlio sono stati trovati cadaveri questa mattina nella loro abitazione.

I componenti della famiglia sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco secondo le prime informazioni. Una quarta persona sarebbe rimasta ferita in modo grave.

I carabinieri del reparto territoriale di Aversa e di Trentola Ducenta hanno già fermato il presunto autore della strage: si tratta di un vicino di casa della famiglia sterminata.

Sul movente del triplo delitto è ancora buio, per ora gli investigatori hanno accertato che prima degli spari ci sarebbe stata una lite tra vicini, sulle cui cause si sta indagando.

La persona arrestata, che abita con la sua famiglia a poca distanza da quelle delle vittime, è stato portato in caserma per essere interrogato dai carabinieri e fornire la sua versione dei fatti.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail