Furti e rapine: aumento delle pene in arrivo

Giro di vite su furti, scippi e rapine. E’ il quotidiano La Repubblica oggi a pubblicare l’indiscrezione secondo la quale il Governo sarebbe in procinto di aumentare le pene per questi reati ed evitare che i colpevoli tornino in libertà in pochissimo tempo.

La proposta, in procinto di essere depositato alla Camera, vede l’aumento della pena minima per il reato di furto in abitazione e furto con strappo, che passerà da 12 mesi a 3 anni. La pena massima resterà di 6 anni. Se, in presenza di questi reati, si registra l’aggravante di comportamenti violenti o dell’uso di armi, la pena minima e la massima passeranno a 4 e 10 anni di reclusione.

Aumenti di pena anche per le rapine: la pena minima passerà da 3 a 4 anni, mentre quella massima resterà a 10 anni di carcere. Per le rapine aggravate, invece, il minimo salirà a 5 o 6 anni, a seconda dell’aggravante, mentre il tetto massimo resterà fermo ai 20 anni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail