Bari: 40 arresti ai danni del clan Strisciuglio

20101111_carabinieri_controlli_vomero.jpg

A Bari, alle prime luci dell'alba, sono scattati 40 arresti a carico degli esponenti della cosca Strisciuglio. Le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia del capoluogo pugliese, hanno avuto per oggetto un lungo periodo di egemonia del clan in alcuni settori chiave dell'economia, a partire da quello dell'edilizia.

Dall'indagine è emersa anche l'imposizione del "pizzo" ad alcuni imprenditori. Alcuni di questi sono stati costretti a pagare "doppio", sia agli Strisciuglio sia al clan Di Cosola, già colpito nell'aprile scorso nell'ambito dell'operazione "Pilastro", che ha prodotto 62 arresti. La copertura era capillare, nessun cantiere sfuggiva al sistema di usura, nemmeno quello di una scuola elementare. Documentate infiltrazioni mafiose anche nella tifoseria del Bari Calcio.

E' stata, inoltre, rilevata una ingente disponibilità di armi e munizioni da parte del clan, che usava loculi del cimitero di Bari per nasconderle. In possesso della cosca anche una bomba a mano, capace di far saltare un'intera abitazione. Confermato, poi, il ruolo cruciale svolto dalle donne della cosca, "messaggere" di notizie in carcere e in grado di farvi entrare anche la droga.

Sono state ricostruite le pratiche di affiliazione, mutuate dalla Camorra. Dopo il rito del "battesimo", il nuovo adepto aveva "diritto" alla protezione della propria famiglia e ad "assistenza" in caso di arresto. I familiari, anche quando i capi erano in carcere, percepivano una somma mensile detta “spartenza”, che garantiva loro un alto tenore di vita.

Nel dicembre scorso, 28 membri del clan Strisciuglio, la cosca capace di “tenere sotto scacco la parte sana di Bari con la sua forza intimidatoria”, hanno incassato pene che oscillano tra i 2 e 13 anni di reclusione . Il procedimento penale è nato dalla maxi inchiesta, denominata “Libertà”. Ma evidentemente il grande radicamento del gruppo criminale gli ha permesso di riorganizzarsi e di continuare ad operare.

  • shares
  • Mail