Trapani: arrestato Gaspare Como, cognato di Matteo Messina Denaro

L'accusa è di trasferimento fraudolento di valori.

matteo-messina-denarojpg

Gaspare Como, 45 anni, è stato arrestato questa mattina dagli agenti della Dia di Trapani. L'accusa è di trasferimento fraudolento, ovvero di aver avviato e gestito in maniera occulta due esercizi commerciali per la vendita di abbigliamento, intestati a due prestanome che adesso sono indagati a piede libero. Como, invece, si trova agli arresti domiciliari, con tanto di braccialetto elettronico.

Ma a fare notizia, non sono tanto le ragioni del suo arresto, quanto il fatto che Gaspare Como sia marito di Bice Messina Denaro, e di conseguenza cognato dell'"ultimo super latitante" di Cosa Nostra, Matteo Messina Denaro.

Recentemente, il Comune di Castelvetrano aveva revocato la licenza a Gaspare Como, che aveva fatto ricorso al Tar. Bice Messina Denaro ha scritto anche a un quotidiano della zona di Trapani per sostenere come la loro fosse un'impresa sana, portando come prova il fatto che avessero tanti clienti.

  • shares
  • Mail