Torino, ladro si ferisce durante il tentato furto e muore dissanguato

Nel tentativo di forzare una serranda, Giuseppe Melchionda, 38 anni, si è ferito con un cacciavite

via-moretta-12-torino.jpg

Nel tentativo di forzare una serranda, Giuseppe Melchionda, 38 anni, si è ferito con un cacciavite procurandosi una lacerazione che lo ha portato alla morte.

L’uomo – già noto alle forze dell’ordine per avere ferito un poliziotto con una siringa una ventina d’anni fa – stava tentando di forzare la finestra di uno studio odontoiatrico di via Moretta 12, a Torino, quando l’oggetto gli è sfuggito di mano e gli ha squarciato il braccio, recidendo l’arteria branchiale.

Melchionda è riuscito, sanguinante, a tornare a casa e ha chiesto aiuto ai propri familiari che, nel cuore della notte, lo hanno condotto all’ospedale Maria Vittoria, dove l’uomo è morto dissanguato. I medici hanno provato a salvarlo per 45 minuti, ma non c’è stato niente da fare. Sul marciapiede, davanti allo studio odontoiatrico del tentato furto, sono state trovate alcune macchie di sangue che hanno permesso agli agenti di ricostruire il percorso intrapreso dall’uomo ferito: appena 400 metri prima di riuscire a chiedere aiuto.

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail