Roma: droga e armi, 10 arresti tra Centocelle e Tor Bella Monaca

Arrestri droga Centocelle tor bella

Sono 10 gli arresti per droga e armi eseguiti questa mattina a Roma tra Centocelle e Tor Bella Monaca, dai carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale.

Le ordinanze di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari sono state emesse dal gip capitolino su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia (DDA) nei confronti soggetti considerati responsabili a vario titolo dei reati di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, tentato omicidio pluriaggravato e lesioni personali aggravate in concorso, detenzione illegale di armi, estorsione e ricettazione.

Le indagini che hanno portato agli arresti odierni erano partire dall'omicidio di Roberto Musci, ucciso in un agguato a colpi di arma da fuoco il 23 gennaio 2014 a Roma. I presunti responsabili di quel delitto vennero poi arrestati a luglio 2014. Dagli accertamenti era emerso il traffico e lo spaccio di sostanze stupefacenti a Tor Bella Monaca e a Centocelle, numerosi i sequestri di droga e armi compiuti dai militari durante l'attività investigativa.

Gli indagati giravano armati e usavano armi bianche per agevolare il "recupero crediti" di droga e per regolare gli equilibri criminali legati allo spaccio di stupefacenti. Ad alcuni degli arrestati viene contestato anche il tentato omicidio di un cittadino nord africano, per motivi razzistici
secondo chi indaga, avvenuto a Tor Bella Monaca ad aprile 2014 dopo una lite per futili motivi.

Due delle persone finite in manette oggi spararono ben sei colpi di pistola semiautomatica all'indirizzo dell'uomo che riuscì miracolosamente a fuggire cavandosela con una ferita alla gamba e 30 giorni di prognosi.

  • shares
  • Mail