Reggio Calabria, uccide la moglie e la suocera: arrestato Pasquale Laurendi

ITALY-PRISON-RIGHTS

Duplice omicidio la notte scorsa in un’abitazione popolare nella zona sud di Reggio Calabria. Pasquale Laurendi, 55 anni, ha ucciso a coltellate la moglie Antonia Labella, di 53 anni, e la suocera Antonia Cicciù, di 83 anni, al termine di una violenta lite.

E’ accaduto tra le 3 e le 4 del mattino per motivi che devono essere ancora chiariti. Quello che è certo è che i tre stavano litigando quando l’uomo ha preso un coltello da cucina e si è avventato sulla moglie e sulla suocera, uccidendole entrambe quasi all’istante.

A lanciare l’allarme sono stati i vicini di casa della famiglia, preoccupati dalle urla in arrivo dall’appartamento di Laurendi e Labella. All’arrivo dei soccorsi le due donne erano già decedute, mentre il 55enne era sparito, fuggito subito dopo aver compiuto il duplice delitto.

L’arresto è scattato poco dopo lungo la statale 106. Pasquale Laurendi è stato rintracciato e condotto in Questura per essere interrogato.

I due figli della coppia non erano presenti in casa al momento della tragedia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail