Capotreno aggredita a Treviglio: terzo caso in 10 giorni


capotreno aggredita treviglio bergamo

La terza aggressione a un capotreno in meno di dieci giorni si è verificata ieri nei pressi della stazione di Treviglio (Bergamo) su un convoglio partito da Milano Porta Garibaldi e diretto a Cremona.

Dopo gli episodi di Milano e Vibo Valentia, nella serata di ieri due cittadini di origine nordafricana ubriachi hanno aggredito una capotreno e un passeggero poi finito in ospedale dove ha avuto bisogno delle cure dei sanitari del pronto soccorso.

Secondo la ricostruzione dei fatti della Polfer i due aggressori, visibilmente in preda ai fumi dell’alcol, hanno prima strattonato la capotreno per poi minacciarla anche con un cacciavite. Un passeggero alla vista di quella scena è intervenuto per difendere la donna ma è stato malmenato dai due nordafricani che poco dopo hanno tirato il freno d'emergenza del treno all'altezza della stazione di Treviglio per poi fuggire facendo perdere le loro tracce.

Passeggero e capotreno sono stati soccorsi dal personale del 118. L'uomo è stato portato nel nosocomio di Treviglio, le sue condizioni non destano preoccupazione, mentre per la donna non si è reso necessario l’intervento del personale medico presso il nosocomio cittadino. Le indagini sono condotte dalla polizia che identikit in mano sta cercando di rintracciare i due aggressori.

  • shares
  • +1
  • Mail