Vercelli, picchiano compagna disabile e l'insegnante non interviene: sospesa

La professoressa non avrebbe fatto nulla mentre quattro alunni picchiavano la compagna di classe riprendendo tutta la scena con un cellulare. Le immagini sono poi finite su Facebook.

Prof sospesa Vercelli

Hanno picchiato una compagna di classe diversamente abile e l’insegnante è rimasta a guardare senza prendere i necessari provvedimenti. Una professoressa di inglese di una scuola superiore del Vercellese è stata sospesa per venti giorni dal lavoro e prenderà per un mese lo stipendio a metà come deciso dell'Ufficio scolastico regionale di Torino e dagli uffici competenti del ministero.

Secondo le accuse l'insegnante non avrebbe fatto nulla mentre quattro dei suoi alunni picchiavano la compagna di classe riprendendo tutta la scena con un telefono cellulare. A documentare l’atto di bullismo ci sono infatti quelle immagini da cui si evincerebbe anche che la prof è rimasta con le mani in mano.

I fatti sono accaduti cinque mesi fa in una scuola alberghiera. Le foto dei bulli che se le prendevano con la compagna sono finite anche su Facebook facendo scoppiare il caso in tutta la sua gravità.

La professoressa nel video si mostrerebbe insensibile anche alle richieste di aiuto fatte in lacrime dell'alunna sottoposta alle violenze dei compagni: anche loro sono stati sospesi e probabilmente perderanno l'anno scolastico ma la vicenda non sarebbe del tutto chiusa.

Il legale di una delle alunne di quella classe spiega che:

"Se la Procura accerterà la responsabilità degli insegnanti, potremmo ritenerci parte offesa e costituirci parte civile".



Due dei quattro autori delle percosse, tutti minorenni di 15-16 anni, sono stati sospesi da marzo fino alla fine dell'anno scolastico, altri due se la sono cavata con due mesi di sospensione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail