Omicidio Roberto Tizi a Martinsicuro, un arresto

La vittima dell'agguato, Roberto Tizi, potrebbe essere stata uccisa in un regolamento conti successivo a una lite. Ferita la moglie. Arrestato il sospetto killer.

Agguato Martinsicuro teramo

Aggiornamento 14:40. È stato arrestato il presunto killer di Roberto Tizi, il 35enne ucciso ieri sera al culmine di una lite per motivi in via di accertamento. In manette è finito un uomo di nazionalità albanese, Arien Ziu, 49 anni, originario di Berat, fermato questa mattina dai carabinieri a Martinsicuro dove era stato visto aggirasi, nella zona di Piazza Cavour. L'arrestato avrebbe agito da solo, poco prima del delitto lui e Tizi sarebbero arrivati alle mani durante un litigio per futili e non meglio precisate ragioni. La pistola con cui è stata uccisa la vittima non è stata ancora trovata.

Omicidio a Martinsicuro (Teramo): 35enne ucciso in un agguato

Aggiornamento 12:40. Roberto Tizi secondo le testimonianze raccolte dagli investigatori sarebbe stato ucciso da due persone a cui ora i carabinieri danno la caccia. La vittima viveva da quasi cinque anni a Martinsicuro insieme alla moglie rimasta ferita lievemente nell'agguato a colpi di pistola. L'omicidio dell'uomo sarebbe collegato a una lite avvenuta verso le 21:20 di ieri in un bar vicino casa sua.

Omicidio a Martinsicuro, in provincia di Teramo, dove ieri sera il 35enne Roberto Tizi è stato ucciso a colpi di arma da fuoco mentre scendeva dalla sua auto appena parcheggiata, sotto gli occhi della moglie.

L'agguato è avvenuto sotto l'abitazione della vittima, in zona Tronto. Il killer dopo il delitto sarebbe fuggito a piedi passando attraverso il cortile di uno stabile di via Vasco de Gama.

Dato l'allarme, sul posto sono intervenuti polizia e carabinieri che hanno trovato il corpo senza vita di Tizi disteso a terra. Tre in colpi di pistola che sarebbero stati esplosi contro l'uomo. A coordinare le indagini è il pubblico ministero Bruno Auriemma.

In questa fase gli investigatori indagano a tutto campo e tra le ipotesi più accreditate in merito al movente dell'omicidio ci sarebbe anche quella di un possibile regolamento di conti al culmine di una rissa scoppiata nel pomeriggio di ieri a Martinsicuro.

Sembra che i carabinieri siano comunque sulle tracce del killer in fuga. Anche la moglie di Tizi nell'agguato è stata ferita a un ginocchio, di striscio, ed è tuttora ricoverata presso l'ospedale Sant'Omero (Teramo).

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail