Truffa ai danni di Agea: fatture gonfiate per l'acquisto delle licenze software

Cinque persone denunciate, 1,5 milioni di euro sequestrati dalla GdF.

Guardia di Finanza

La Guardia di Finanza ha sequestrato beni per 1,5 milioni di euro, l'operazione è stata condotta dal nucleo speciale spesa pubblica e repressione frodi comunitarie. I beni sono stati sequestrati ai rappresentanti legali e ai procuratori delle società che hanno venduto a SIN Spa, società controllata dall'Agea (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura), le licenze dei software necessari a far funzionare il sistema informativo agricolo nazionale, il cosiddetto SIAN. Tale piattaforma gestisce la rendicontazione degli aiuti comunitari per l'agricoltura, ogni anno tali aiuti ammontano a circa 7 miliardi di euro.

Sono cinque le persone denunciate, l'accusa è quella di truffa aggravata nei confronti dello Stato, che controlla appunto Agea. La GdF ha accertato delle violazioni nelle normative sugli appalti e nella trasparenza della pubblica amministrazione da parte dei vertici di SIN Spa. In pratica era stato messo a punto un sistema per frapporre tra venditore delle licenze e acquirente (la SIN Spa) due società aggiuntive che rifatturavano le licenze gonfiandone i costi portando così ad aumentare il prezzo finale sostenuto da Agea, che in totale è stato più alto di 843 mila euro.

L'indagine è partita in seguito alla necessità di accertamento dell'aumento dei costi dell'Agenzia. Si è scoperto che uno dei rappresentanti di una delle due società intermediarie ha versato 370 mila euro in favore di un manager della società venditrice, questo subito dopo la chiusura del contratto con Agea. Questa cifra figurava come caparra confirmatoria di un contratto preliminare di compravendita immobiliare, contratto che non è mai arrivato alla sua definizione finale. Da questo movimento è stato così scoperta la truffa, i danni per lo stato sono pari alla cifra sequestrata oggi e cioè 1,5 milioni di euro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail