Santa Maria Capua Vetere, estorsioni: 10 arresti clan Casalesi (VIDEO)

Blitz contro la fazione Schiavone del clan dei Casalesi. Trovate le "Pagine gialle" del pizzo imposto a 350 esercizi commerciali del casertano.



Avrebbero imposto il pagamento del pizzo ai commercianti a Santa Maria Capua Vetere e in altri centri della provincia di Caserta le 10 persone arrestate oggi dai carabinieri.

L'operazione anti camorra è scattata all'alba di oggi, gli arrestati sono ritenuti appartenenti alla fazione del clan dei Casalesi guidata da Francesco, detto Sandokan, Schiavone, detenuto in regime di 41 bis.

Su dieci arresti, sette sono in carcere e tre ai domiciliari. Gli indagati risponderanno a vario titolo delle accuse di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsione, detenzione e porto di armi, detenzione e spaccio di droga.

Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal giudice per le indagini preliminari del tribunale partenopeo su richiesta della Direzione distrettuale antimafia (Dda) di Napoli.

Durante le indagini, durate quasi due anni e terminate a settembre 2014, gli investigatori dell'Arma di Santa Maria Capua Vetere hanno ricostruito le «Pagine Gialle» dell'estorsione sequestrando in diverse occasioni carte e documentazione in cui gli estortori annotavano le cifre relative al pizzo imposto circa 350 titolare di esercizi commerciali del Casertano, finiti nella rete del racket delle estorsioni.

arresti estorsioni caserta

  • shares
  • +1
  • Mail