Cremona, 69enne uccide il marito con un candelabro

L'uomo è stato ucciso mentre si trovava nella vasca da bagno. La moglie ha confessato il delitto ed è stata ricoverata in ospedale in stato confusionale.

omicidio a Pescarolo

Omicidio in famiglia a Pescarolo, piccolo comune in provincia di Cremona, compiuto intorno alle 18 di ieri in un’abitazione alle porte del paese: Nadia Gaggia, 69 anni, ha ucciso il marito Giuseppe Pasquali colpendolo più volte alla testa con un pesante candelabro.

La dinamica del delitto non è ancora stata chiarita, ma gli inquirenti sono portati a credere che sia avvenuto durante una crisi depressiva della donna. Pasquali, in pensione da qualche anno, si trovava nella vasca da bagno quando la consorte ha preso in mano il candelabro e si è avventata su di lui, uccidendolo all’istante.

Ad allertare i soccorsi è stata una delle figlie della coppia, allertata dalla madre subito dopo il folle gesto. La giovane, maestra nel comune di Vescovato, si è subito precipitata nell’abitazione dei genitori e ha lanciato l’allarme.

Nadia Gaggia è stata trasportata in stato confusionale all’ospedale Maggiore di Cremona. Su di lei pende ora l'accusa di omicidio volontario.

  • shares
  • +1
  • Mail