Terni, anziano di 93 anni ucciso in casa durante una rapina

L'uomo era stato imbavagliato e legato al letto e poi malmenato. La moglie di 85 anni ricoverata in ospedale. Arrestate tre persone.

Polizia di Firenze

Una rapina si è trasformata in un omicidio a Terni, per la precisione a Gabellata. La vittima è un 93enne, Giulio Moracci. La dinamica della vicenda non è ancora chiara, ma pare che l'uomo e la moglie 87enne abbiano sorpreso tre ladri all'interno della loro abitazione, una palazzina su due piani. Moracci, ex imprenditore da tempo in pensione, è stato imbavagliato e legato al letto.

A questo punto, l'uomo - che aveva anche problemi di deambulazione - è stato picchiato a morte dai tre rapinatori. Legata a una sedia, è stata picchiata anche la moglie, che adesso si trova ricoverata all'ospedale di Santa Maria di Terni.

Dopo essere scappati dalla casa, i tre rapinatori sono stati rapidamente fermati dalla polizia, che si trovava di ronda da quelle parti e che li ha fermati insospettita dal loro comportamento. Portati in caserma, sono stati prima interrogati e poi fermati per omicidio preterintenzionale, rapina, lesioni e sequestro di persona.

I tre, ma la cosa non è ancora certa, sarebbe romeni residenti nella periferia romana e in Italia da molto tempo, tanto da parlare l'italiano perfettamente. Si tratta di tre persone di 20, 21 e 43 anni, ma solo due dei quali si sarebbero trovati dentro l'abitazioni. Tutti, comunque, hanno alle spalle numerosi precedenti penali.

  • shares
  • Mail