Gioia del Colle, pensionato uccide la moglie a picconate

Arrestato dai carabinieri, l'uomo ha confessato tutto.

Carabinieri legnago

Un litigio furioso, forse una questione di soldi, di proprietà, come raccontato da una vicina che ha sentitole le grida. Poi, il dramma: a Gioia del Colle, in via Adamo 30, Antonia Cirasola, 55 anni, viene uccisa dal marito Pietro De Mattia, 65 anni, pensionato. La modalità dell'omicidio fa impressione: l'uomo ha colpito la donna in testa con un piccone.

I due non si trovavano a casa loro, erano andati nell'abitazione di una parente ricoverata in una clinica per fare ordine e arieggiare, poi il litigio e attorno a mezzogiorno e mezzo l'omicidio. Dopo l'intervento dei carabinieri, De Mattia, che lavorava in tipografia alla Gazzetta del Mezzogiorno, ha confessato tutto.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della caserma di Gioia del Callo, mentre il caso è stato affidato al pm della procura di Bari Gaetano De Bari. Non era la prima volta che il marito si mostrava violento nei confronti della moglie, le aveva già lanciato addosso una bottiglia senza colpirla e anche questa volta si è trattato di un gesto impeto, causato da un banale dissidio.

Lei voleva vendere quella cosa, lui avrebbe invece voluto ristrutturarla; la divergenza di opinioni si è poi fatta tragedia. Essendo diabetico, è possibile che l'uomo venga trasferito dalla caserma all'ospedale, dove sarà piantonato.

  • shares
  • Mail