Giallo a Legnago: marito e moglie trovati morti in casa

Si ipotizza la lite finita in tragedia. I cadaveri sono stati trovati in un appartamento del quartiere Casette di Legnago.

Due coniugi sono stati trovati morti in casa ieri pomeriggio a Legnago, in provincia di Verona, ma il decesso risalirebbe ad almeno tre giorni fa. A scoprire i cadaveri sono stati i vigili urbani chiamati da alcuni vicini di casa della coppia, preoccupati dal fatto di non vederli uscire da giorni.

Marito e moglie, entrambi pensionati e senza figli, abitavano in una casa dell'Ater del quartiere di Casette, a Legnago, nella bassa veronese. Daniele Berardo, di 60 anni, e la consorte Antonietta Cristofori, di 56, sarebbero morti al culmine di un violenta lite scoppiata tra di loro. L'ennesima, come avrebbero testimoniato i vicini.

Così secondo una prima ricostruzione della tragedia formulata dagli investigatori dei carabinieri che si occupano del caso. Il quotidiano veronese L'Arena spiega che il corpo dell'uomo è stato trovato sul pavimento della camera da letto mentre quello della moglie era riverso su un divano del salone. L'appartamento era in ordine e non sarebbero state riscontrate tracce di lotta. Le luci della casa erano accese da giorni e l'auto che la coppia aveva comprato da poco era rimasta ferma in garage.


Marito e moglie non versavano in buone condizioni finanziarie ed erano perciò seguiti dai servizi sociali del Comune di Legnago. I primi esami medico-legali non avrebbero rilevato sui corpi segni evidenti di violenza, servirà quindi l'autopsia a chiarire le esatte cause del decesso.

Carabinieri legnago

  • shares
  • +1
  • Mail