Stelle Nere seconda stagione, prima puntata 25 gennaio 2015: Andrew Cunanan, l'uomo che uccise Gianni Versace

Torna Stelle e nella prima puntata ci racconta la storia di Andrew Cunanan, l'uomo che il 15 luglio 1997 uccise a Miami Gianni Versace.

A partire da questa notte è tornato su Rai 3 l'appuntamento con Stelle Nere che, nella seconda stagione, ci presenta otto nuove storie, spaziando da noti casi italiani a casi internazionali di cronaca nera, tenendo sempre centrale la storia della vita degli assassini, che si snoda tra sesso, passioni e ossessioni.

Si inizia con la storia di Andrew Cunanan, l'uomo che ha ucciso a Miami Gianni Versace. Dopo il racconto del delitto, si fa un passo indietro per scoprire quale è stata, precedentemente, la vita di questo giovane gay, molto noto nell'ambiente omosessuale di San Diego e San Francisco.

Miami, 15 luglio 1997. Sono da poche passate le nove quando due colpi di pistola rompono la quiete e il corpo di un uomo resta a terra davanti al cancello d’ingresso di una magnifica villa. Quell’uomo è Gianni Versace, il famoso stilista italiano. Versace è rimasto vittima dell’incrocio fatale con Andrew Cunanan, un serial killer 27enne ricercato dalla polizia per altri tre omicidi. Ma perché ha ucciso Versace? I motivi di questo atroce delitto non verranno mai chiariti, perché l'assassino viene trovato morto dalla polizia.

Stelle nere - puntata 25 gennaio 2015

Ma chi è Andrew Cunanan? Andrew è il più giovane dei tre figli di Maryann e Modesto Cunanan. Quando il padre lascia la famiglia per tornare nella sua terra d'origine, le Filippine, il ragazzo rimane a vivere a San Diego con la madre, e qui conosce - in un locale per gay - Jeffrey Trail, l'unico amico che avrebbe mai avuto, in una vita fatta di menzogne e invenzioni su di sé e sulla sua famiglia.

Andrew è gay, non ha un lavoro stabile, e soprattutto non ha voglia di lavorare. Per questo decide di farsi mantenere da ricchi uomini d'affari omosessuali, diventando un gigolò d'alto borgo. Il ragazzo svolta quando incontra Norman Bachford, un attempato miliardario, che gli offre un appartamento, auto di lusso e 4 mila dollari al mese per essere il suo accompagnatore. Il loro è un rapporto aperto, che consente ad Andrew di mantenere una sua libertà.

Sono gli anni '90 e per Cunanan le cose iniziano ad andare per il verso giusto: è un bellissimo ragazzo, i soldi non sono più un problema, e inizia a frequentare ambienti esclusi. A San Francisco, in una nota discoteca gay, una sera riesce a conoscere Gianni Versace, lì con alcuni amici: una stretta di mano e poche chiacchiere, e l'incontro finisce lì. Ma per mesi Andrew parlerà a tutti di questo suo incontro con Versace.

Il ragazzo un giorno, a San Francisco, conosce David Madson, che poi definirà l'unico uomo che abbia mai amato veramente. Tra loro inizierà una relazione, fatta soprattutto di rapporti sadomasochisti.

Stelle nere - puntata 25 gennaio 2015

Intanto Andrew, tra un viaggio e l'altro in giro per il mondo con Bachford, inizia a non dedicarsi più alla sua forma fisica: la palestra lo annoia, e così inizia a ingrassare. E il ragazzo cerca di risolvere la situazione con delle iniezioni di testosterone. I farmaci che assume iniziano ad agire anche sulla sua personalità già provata.

Al ritorno da uno dei suoi viaggi, Cunanan inizia a pensare di lasciare Norman, e si confida con l'amico Jeffrey. Quest'ultimo intanto lo informa che sta per trasferirsi a Minneapolis. Andrew va su tutte le furie. Per lui inizia un lento tracollo: chiusa la relazione con Norman, anche David lo lascia.

Dopo un autunno del 1996 in cui Cunanan si dà tantissimo da fare, conosce centinaia di persone, esce di continuo e spende moltissimo, arriviamo all'aprile del 1997, anno in cui Andrew torna a vivere a San Diego e si ritrova senza un soldo, con debiti per oltre 20 mila euro, e costretto a vendere la sua auto.

Decide quindi di andare a Minneapolis, dove vivono sia Jeffrey Trail che David Madson. Ma le cose non vanno come sperava: Jeff lo evita perché ha un nuovo amore, e anche David lo tiene a distanza. Le cose precipitano: Andrew uccide Jeffrey, massacrandolo a colpi di martello sul cranio: è il 27 aprile 1997. Dopo pochi giorni è la volta di David, ucciso a colpi di pistola.

Spostatosi da Minneapolis a Chicago, tortura e uccide il 75enne Lee Miglin, costruttore edile, con il quale aveva avuto dei rapporti occasionali, e ruba una delle sue auto, dandosi alla fuga. Uccide poi un'altra persona per rubarne la macchina, prima di arrivare a Miami. Per due mesi Andrew sarà uno dei ricercati più pericolosi d'America, cercato da polizia e FBI.

La mattina del 15 luglio 1997 Andrew raggiunge la villa di Gianni Versace e lo uccide con due colpi di pistola alla testa. Il motivo? Nessuno lo saprà mai. Cunanan verrà ritrovato morto dalla polizia il 23 luglio, in una house boat: si è sparato un colpo di pistola alla testa.

Stelle nere - puntata 25 gennaio 2015

Norman Bachford: durante la fuga di Andrew Cunanan è stato interrogato dall'FBI, pochi giorni dopo è partito per l'estero dove è rimasto fino alla morte di Andrew.

Pete Cunanan: continua a sostenere che suo figlio non fosse omosessuale e che sia finito vittima di un grande gioco di potere. Dalla storia vuole produrre un film.

Maryann Cunanan: nella sua casa pagata dai servizi sociali ha costruito un piccolo altare, in mezzo a dozzine di candele rosa sempre accese c'è il ritratto di suo figlio.

Stelle nere - puntata 25 gennaio 2015

  • shares
  • +1
  • Mail