USA, bimbo di 2 anni gioca con la pistola del padre e si uccide

Lo sceriffo ha confermato che nessuno verrà indagato per la tragedia: "Le brutte cose succedono e basta".

Ancora una tragedia in arrivo dagli Stati Uniti e collegata alla libera circolazione delle armi da fuoco. Un bimbo di appena 2 anni è deceduto in Florida dopo essersi sparato al petto con la pistola di suo padre.

La tragedia è avvenuta a Tarpon Springs, nella contea di Pinellas. Il piccolo si trovava in auto in attesa che la famiglia finisse di caricare il mezzo per l’imminente trasloco. Secondo la ricostruzione degli agenti, il bimbo avrebbe trovato la pistola del padre nascosta in un vano dell’automobile e ha premuto il grilletto mentre la stava maneggiando.

Inutile la corsa in ospedale. L’infante, raggiunto al petto dal proiettile, è deceduto subito dopo esser stato trasportato nel più vicino pronto soccorso.

Gli agenti incaricati di fare chiarezza sull’episodio hanno archiviato il caso come un tragico incidente:

E’ una di quelle cose che succedono quando tutto si trova allineato nel modo sbagliato, dove un bambino di due anni trova una pistola, la prende, la gira e si spara in pieno petto.

A parlare è lo sceriffo della contea di Pinellas, Bob Gualtieri:

Le prove indicano che l’arma si trovava nel vano portaoggetti. Non si è trattato di un caso di mancanza di attenzione. A volte le cose brutte succedono e basta.

Le indagini si sono già concluse e nessuno dei familiari è indagato o sarà perseguito per legge. La pistola carica era nel vano portaoggetti dell’auto, accessibile a chiunque, ma nessuno risponderà dell’accaduto.

Two Cops Shot And Killed Execution Style In Brooklyn

Via | New York Daily News

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail