New Jersey, polizia uccide afroamericano con le mani alzate, il video

Pubblicato il video in cui la vittima, Jerame Reid, viene uccisa dopo esser scesa dall'auto con le mani alzate

E'nuovamente polemica negli Stati Uniti, dopo l'ennesimo omicidio di un afroamericano da parte della polizia.

Questa volta però, a rendere il fatto più grave, è l'evidente innocuità della vittima, Jerame Reid, fermato dalla polizia di Bridgeton, nel New Jersey, e il suo tentativo di collaborazione con gli agenti. Evidente perchè è stato pubblicato un video dove si vede chiaramente che la vittima, fermata insieme a un’altra persona, stava cercando di uscire dalla sua macchina con le mani alzate.

I fatti risalgono al 30 dicembre 2014, ma il video è stato pubblicato solo oggi e proviene dalla telecamera installata sull’auto della polizia. Nel filmato - che contiene scene violente -  si vedono i  due poliziotti, Braheme Days, afroamericano, e Roger Worley, bianco, avvicinarsi alla macchina a cui avevano intimato di fermarsi. Days, il poliziotto sulla destra, ordina più volte a Jerame Reid di non muoversi e gli sequestra quella che sembra essere una pistola. A quel punto Jerame Reid scende dall’auto con le mani alzate e gli agenti aprono il fuoco.

Un avvocato di Philadelphia, Conrad Benedetto, ha detto che è stato assunto dalla moglie di Reid per indagare sulla vicenda. Il legale ha dichiarato che il filmato , perché Reid è stato ucciso mentre aveva le mani alzate.

Polizia Usa

  • shares
  • +1
  • Mail