Napoli, guardia giurata uccide la moglie e si toglie la vita

Oscuri i motivi alla base del folle gesto. La coppia lascia una figlia di 15 anni.

Italian scientific police  collect evide


Omicidio-suicidio a Giugliano in Campania, alle porte di Napoli, l’ennesimo femminicidio a cui ha fatto seguito il suicidio dell’assassino. La tragedia è avvenuta nel tardo pomeriggio di oggi, quando una guardia giurata di 55 anni, Antonio Riccardo, ha ucciso a colpi di pistola la moglie Annamaria Capuano.

I due coniugi si trovavano in automobile al parco Giovanna di via Nazario Sauro quando, in una dinamica ancora da chiarire, l’uomo avrebbe ucciso la consorte con un colpo di pistola alla nuca e si sarebbe tolto la vita sparandosi in testa.

Della vicenda si stanno occupando i carabinieri di Giugliano, che dopo la scoperta di un biglietto nell’auto in cui i due coniugi sono stati trovati morti - poche righe che spiegherebbero il folle gesto - hanno accantonato tutte le altre ipotesi per concentrarsi proprio sull’omicidio-suicidio.

La coppia lascia una figlia di 15 anni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail