Taranto: cimitero di Talsano sotto sequestro, bisogna aspettare a morire

Da quasi un anno una parte del cimitero di Talsano, nel tarantino, è sotto sequestro della magistratura. Chi vuole, non può essere sepolto qui nonostante i loculi ci siano.

Da quasi un anno, parte del cimitero di Talsano, paese alle porte di Taranto, è sotto sequestro, su disposizione della magistratura. I loculi, dunque, non ci sono dallo scorso 4 febbraio e chi ha intenzione di lasciare questo mondo, deve aspettare. La situazione paradossale è stata raccontata da Alfredo Luigi Conti, del coordinamento provinciale di Forza Italia.

"Continuano a pervenirmi forti lamentele dai cittadini di Talsano, come di Lama, San Vito e Taranto Due, riguardo alla situazione critica del cimitero Santa Maria Porta del Cielo". Situazione critica che riguarda la parte nuova del camposanto. I loculi ci sarebbero, ma non possono essere utilizzati per le sepolture. Le indagini del tribunale sono state chiuse il 19 novembre scorso; il 3 dicembre è stata presentata un'interrogazione consiliare con risposta urgente da parte di alcuni consiglieri.

Conti aggiunge:

"Non si può attendere oltre, bisogna nel più breve tempo possibile definire la proprietà e il possesso della struttura cimiteriale. Da oltre un anno il Comune di Taranto si è inserito come gestore del camposanto, tuttora le comunicazioni per le assegnazioni non sono ancora avvenute. C'è gente sospesa tra il dolore e la speranza che la situazione possa definirsi al più presto".

E ancora:

"Non ci possono essere giustificazioni che tengano di fronte a queste tristi e deprimenti storie. Ma l'iter per sbloccarli è stato portato a compimento? Il Comune ha fatto tutti i passi che doveva fare, sollecitando chi di competenza a finalizzare lo sblocco del sequestro e consentire una degna sepoltura ai residenti di questa zona di Taranto?".

Cimitero Talsano

  • shares
  • +1
  • Mail