Grecia: arrestato il killer dello scrittore Koumantareas

Arrestato un cittadino romeno, accusato dell'omicidio dello scrittore greco Menis Koumantareas. Si cerca un complice.

E' stato arrestato il presunto assassino dello scrittore greco Menis Koumantareas. Si tratta di un cittadino romeno di 25 anni, fermato in una piazza vicino alla casa della vittima. L'uomo, dopo un lungo interrogatorio, secondo la polizia ellenica avrebbe confessato. Si cerca un connazionale di 29 anni, che avrebbe agito come complice.

Secondo i media greci, il killer conosceva Koumantareas avendolo aiutato più volte in passato. Lo scrittore, di 83 anni, era uno degli autori più noti in Grecia. Era stato trovato morto un mese fa nella sua abitazione di Atene, con lesioni al collo e al viso. Nella sua vita artistica, Koumantareas ha ricevuto diversi premi e ha scritto numerosi romanzi, libri di racconti e saggi. Tra le sue opere più note, ci sono "Woman of the Subway", "Mrs. Koula" e "La Verrerie", un ritratto della società greca del Dopoguerra. I suoi libri sono stati tradotti in diverse lingue.

Secondo la polizia, lo scrittore greco il 6 dicembre scorso era stato strangolato. Koumantareas ha anche tradotto in greco diversi libri di autori famosi, tra cui Ernest Hemingway e Scott Fitzgerald. La sua carriera iniziò ufficialmente nel 1960. Per due volte ha ricevuto il Premio greco di miglior romanziere. La sera dell'omicidio, la vittima era uscita con gli amici e si era intrattenuto in un caffè del centro di Atene.

A un certo punto della serata, però, aveva detto di dover passare da casa; non era più tornato dagli amici. La porta del suo appartamento non era forzata. L'ultima opera da lui scritta, "Il tesoro del tempo", era quello più intimo, in cui l'autore parlava dei suoi cari e della loro perdita. La letteratura greca, a dicembre, ha perso uno dei suoi massimi rappresentanti contemporanei. Ieri, forse, è stata fatta giustizia.

Koumandareas

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail