Bologna, uccide il marito e si costituisce: arrestata 69enne

L’uomo è stato ucciso con un grosso vaso di cristallo mentre stava dormendo sul divano.

omicidio a bologna 4 gennaio 2015


Omicidio in famiglia a Bologna, avvenuto come sempre accade durante una violenta lite tra coniugi. A uccidere il consorte è stata una donna di 69 anni originaria di Cagliari, ora finita in manette con la pesante accusa di omicidio volontario.

L’omicidio è stato compiuto intorno alle 2 di questa notte nell’appartamento di via Panigale in cui la coppia viveva da separata in casa ormai da dieci anni. Ieri l’ennesima lite, sfociata poi in tragedia poche ore dopo: la donna, per sua stessa ammissione, ha preso un grosso vaso di cristallo e ha colpito il marito che in quel momento stava dormendo sul divano.

Il colpo è stato fatale e la 69enne, accertato il decesso del consorte, 68 anni, ha chiamato il figlio e lanciato l’allarme. I sanitari del 118, subito giunti sul posto, non hanno potuto far altro che confermare la morte dell’anziano, mentre le forze dell’ordine accorse sulla scena del crimine hanno raccolto l’ammissione della donna e l’hanno tratta in arresto.

Le indagini sono condotte dai carabinieri di Borgo Panigale, guidati dal capitano della Compagnia, Walter Calvi.

(in aggiornamento)

  • shares
  • +1
  • Mail