Oristano, giovane accoltellata davanti alla scuola: arrestato lo spasimante respinto

La giovane è stata subito soccorsa da un’equipe del 118 e trasportata in ospedale, dove si trova ora ricoverata in prognosi riservata.

accoltellamento oristano


16.55: il giovane aggressore, la cui identità non è stata diffusa, è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio aggravato. Vista la sua minore età, il caso è in mano alla Procura dei minorenni di Cagliari, che ha autorizzato il trasferimento del giovane in un Centro di prima accoglienza.

16.04: la giovanissima aggredita a coltellate questa mattina è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico durato oltre tre ore, un’operazione necessaria per intervenire sulle quattro ferite provocate dai fendenti - una alla gamba e tre più profonde all’addome. La ragazza, lo scrive La Nuova Sardegna, non ha perso conoscenza e ha avuto modo di parlare coi genitori.
-

Tentato omicidio intorno alle 8.30 di oggi davanti all'istituto tecnico industriale "Othoca" di Oristano, dove un giovane studente ha accoltellato una compagna di scuola, una ragazza di cui si era invaghito senza essere corrisposto.

Un gesto folle, in parte annunciato. Il giovane, che frequenta il secondo anno, aveva da tempo cominciato a perseguitare la compagna, iscritta al terzo anno, tanto da costringere l’Istituto a convocare le famiglie dei due studenti e prendere provvedimenti per evitare che la situazione sfuggisse di mano.

Stamattina, però, la situazione è degenerata. Il giovane, di fronte all’ennesimo rifiuto, ha estratto un coltello e ferito la studentessa all’addome prima di darsi alla fuga e venir rintracciato poco dopo nei pressi della stazione di Oristano.

La giovane è stata subito soccorsa da un’equipe del 118 e trasportata in ospedale, dove si trova ora ricoverata in prognosi riservata. Le sue condizioni sono gravi, ma non è in pericolo di vita.

L’aggressore è stato bloccato mentre aveva ancora con sé il coltello ed è stato portato in Questura e segnalato al Tribunale dei minorenni.

Foto | Facebook

  • shares
  • +1
  • Mail