Salerno, prostituta trovata morta in un capanno

Anziana prostituta ritrovata ai margini dell'A3, indagano i Carabinieri

image

Maria Ambra, una prostituta di 74 anni, è stata trovata morta in un capanno ai margini della zona industriale di Nocera Inferiore (Salerno), accasciata a terra seminuda con echimosi sul corpo e il piede di una rete da materasso conficcata in bocca.

Il capanno è situato ai margini dell'autostrada A3, a circa 150m da un'area di servizio; il corpo della prostituta è stato ritrovato da una collega che condivideva il capanno con la vittima per consumare gli incontri a pagamento. La collega, che lavorava di pomeriggio, ha scoperto il corpo dell'anziana donna quando si è recata sul posto, chiamando immediatamente i carabinieri.

Il corpo della donna, che indossava solo una gonna, era riverso sul pavimento con la rete di un materasso conficcata in bocca: i Carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, che indagano su quanto avvenuto, stanno cercando faticosamente di trovare indizi che possano ricondurre ad un colpevole.

La donna non aveva segni di lotta sul corpo e le cause della morte verranno stabilite soltanto con un'autopsia; non è il primo caso di prostituta morta nella zona del salernitano e gli inquirenti stanno indagando sopratutto negli ambienti della prostituzione.

  • shares
  • +1
  • Mail