Caserta, cadavere carbonizzato in auto: è un cittadino africano

Si tratta del settimo cadavere carbonizzato nel giro di pochi mesi.

31 maggio, 19.20: il cadavere è stato identificato, si tratta di un cittadino africano la cui identità non è stata diffusa. L’uomo, secondo quanto emerso dall’autopsia, è stato prima ucciso con un colpo di pistola alla testa e successivamente dato alle fiamme insieme alla Ford Fiesta in cui è stato ritrovato giovedì sera.
-

Nuovo omicidio di camorra, l’ennesimo delitto che per modalità ricorda l’ondata registrata nel napoletano nel marzo scorso. Ieri sera a Villa Literno, in provincia di Caserta, il corpo carbonizzato di un uomo è stato rinvenuto all’interno di un’auto data alle fiamme in via delle Dune, in località Giardino.

La scoperta è stata fatta dai carabinieri della compagnia di Mondragone, che hanno impiegato diverse ore per estrarre il cadavere dall’interno della vettura, arrivando a dover tagliare le lamiere del veicolo.

Il caso è ancora avvolto dal mistero. Il cadavere non è stato identificato e al momento tutte le piste sono ritenute valide, anche se è impossibile non ipotizzare un collegamento con la serie di omicidi avvenuti pochi mesi fa tra Giugliano in Campania, Caivano, Grumo Nevano e Casandrino.

Resta valido quanto emerso in precedenza: si tratterebbe di una scia di delitti collegata allo scontro tra fazioni della criminalità organizzata.


(nel video il ritrovamento di un altro cadavere dato alle fiamme e abbandonato in un’automobile in provincia di Napoli)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail