Pescara, arrestata spacciatrice disoccupata: “Dovevo sfamare i miei 7 figli”

La donna è stata posta agli arresti domiciliari e il caso è stato segnalato al Tribunale per i Minorenni e ai Servizi Sociali del Comune.

Una donna disoccupata di 30 anni, sposata e madre di 7 figli, è stata arrestata dalla Squadra Mobile di Pescara con l’accusa di spaccio sostanze stupefacenti, spaccio che sarebbe avvenuto nella stesso appartamento abusivo nel quartiere Rancitelli in cui risiede da tempo insieme al marito, disoccupato come lei.

L’operazione, denominata Ferro di Cavallo, ha portato alla luce una situazione di disagio che andava ormai avanti da tempo: due adulti e sette bambini, di età compresa 1 e 10 anni, vivevano e continuano a vivere in condizioni igenico-sanitarie precarie. La donna, per sua stessa ammissione, si era messa a vendere la droga per “poter continuare a mantenere i sette figli”.

In casa della famiglia sono stati trovati 14 grammi di eroina, una dose di cocaina e un bilancino di precisione utilizzato dalla donna per confezionare la giusta dose di droga.

La donna è stata posta agli arresti domiciliari e il caso è stato segnalato al Tribunale per i Minorenni e ai Servizi Sociali del Comune.

hashish

(nel video un'operazione antidroga condotta pochi giorni fa sempre a Pescara)

  • shares
  • Mail