Usura, prestiti al 264 per cento: 5 arresti a Napoli e sequestro da 5 milioni

I cinque sono stati arrestati con l’accusa di usura e tentata estorsione, reati aggravati dal metodo mafioso.

E’ di cinque persone arrestate il bilancio dell’operazione condotta dalle prime ore di oggi dalla polizia e dai carabinieri di Napoli al termine di una delicata indagine che ha permesso di identificare un gruppo di usurai che da almeno cinque anni concedeva prestiti a tassi di interesse che andavano dal 54% al 264% annuo.

Gli indagati, vicini alla criminalità organizzata, avvicinavano i commercianti in difficoltà e concedevano loro prestiti immediati, costringendoli poi alla restituzione delle somme con tassi di interesse che tenevano i malcapitati legati a doppio filo all’organizzazione.

In almeno un caso, secondo quanto ricostruito, il gruppetto si sarebbe reso protagonista di un episodio estorsivo finalizzato a recuperare una parte della somma prestata.

I cinque sono stati arrestati con l’accusa di usura e tentata estorsione, reati aggravati dal metodo mafioso. Nel corso dell’operazione è stato eseguito anche un decreto di sequestro preventivo di beni mobili per un valore complessivo di 5 milioni di euro.

 arresto usura napoli

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail