Genova: tomba profanata nel cimitero di Apparizione, ipotesi satanismo

Sempre nella notte in un altro cimitero vicino, quello di Quinto, sono state danneggiate delle lapidi.

Una tomba è stata profanata la scorsa notte, o nella notte tra venerdì e sabato, nel cimitero di Apparizione sulle alture sopra Borgoratti, a Genova.

Allo stato i carabinieri non escludono nessun movente, dal gesto vandalico all'intimidazione, dalla "prova di coraggio" di un gruppo di ragazzi fino al satanismo. Ipotesi, quest’ultima, che potrebbe essere sostenuta dalla seconda azione compiuta sempre di notte, sempre nel weekend, in un altro cimitero vicino, quello di Quinto.

Qui sono state danneggiate delle lapidi poste sopra le tombe e presso la cappella sono stati presi dei candelabri poi lasciati all’interno del camposanto. I due atti potrebbero essere collegati, sulla matrice indagano i militari dell’Arma coordinati dal pubblico ministero Vittorio Ranieri Miniati.

"È presto per trarre delle conclusioni"

dice un carabiniere.

Dalla tomba profanata nel cimitero di Apparizione invece sarebbero stati tirati fuori un teschio e un osso della gamba che sono stati poi abbandonati a terra. Gli investigatori stanno innanzitutto svolgendo accertamenti sull’identità del defunto, un uomo morto nel 1963, per cercare di capire la natura del gesto e risalire a chi l’ha compiuto.


profanata tomba genova borgoratti

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail