Droga: 7 arresti ad Anzio, 32 tra Roma e Viterbo

Il blitz dei militari dell'Arma è scattato alle prime luci del giorno tra Anzio e Nettuno. Una seconda operazione tra la capitale e la Tuscia.

Sono 7 le persone arrestate questa mattina dai carabinieri della compagnia di Anzio, sul litorale romano, a carico di altrettante persone accusate a vario titolo di spaccio di droga ed estorsione, ma anche di furti di auto poi usate per compiere rapine. Una banda criminale a tutto tondo insomma, formata da italiani, tra cui diversi calabresi nei da anni residenti tra Anzio e Nettuno.

Sei degli arrestati sono finiti in carcere, al settimo sono stati concessi i domiciliari. Le indagini, andate avanti per 7 mesi, avrebbero documentato diversi elementi di prova nei confronti degli indagati, alcuni legati tra loro da rapporti di tipo familiare.

Sempre stamattina nella Tuscia in un'altra operazione congiunta di carabinieri e guardia di Finanza sono stati eseguiti 32 arresti a carico dei presunti membri di un gruppo criminale operante nel centro storico di Viterbo che aveva messo in piedi un'ampia rete di spaccio di droga. I militari di hanno eseguito oltre 60 le perquisizioni tra Viterbo e Roma.

Gli arrestati in questo caso sono soprattutto stranieri di nazionalità dominicana e nordafricana in rapporti d'affari con cittadini italiani. Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal gip del Tribunale di Viterbo, Franca Marinelli, dopo quasi un anno e mezzo di indagini.

(Nel video: Operazione Niger, prostitute minacciate con riti di magia nera - Anzio, 8 aprile 2014)

arresti anzio

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail