Renato Zero aggredito e rapinato davanti a casa

Il cantautore romano è stato avvicinato da due finti “sorcini” che gli hanno sottratto un orologio del valore di quarantacinquemila euro

Il cantante Renato Zero è stato aggredito e derubato da due ragazzi con il volto coperto da occhiali da sole e casco che, inizialmente, si sono finti “sorcini” chiedendogli un autografo. L’aggressione è avvenuta ieri, venerdì 10 maggio, in via della Camilluccia, a Roma, di fronte all’abitazione del cantautore.

I due malviventi hanno avvicinato l’artista con la scusa di un autografo e quando Zero si è sporto dal finestrino della sua auto lo hanno colpito alla testa per sfilargli il suo Audemars Piguet Black Hawk, un orologio del valore di quarantacinquemila euro.

Il custode del comprensorio nel quale risiede Renato Zero ha assistito alla rapina e ha subito avvisato il 113. Sul posto sono sopraggiunti gli agenti del commissariato Ponte Milvio e quelli della Squadra Mobile, ma i rapinatori avevano già fatto perdere le loro tracce fuggendo a bordo di uno scooter. Gli investigatori della Squadra Mobile stanno dando la caccia ai due falsi “sorcini” che potrebbero essere stati ripresi dalle videocamere della sorveglianza.

Il cantante ha preferito non recarsi in ospedale e, durante la colluttazione, ha riportato qualche graffio sul polso.

Poco più di un anno fa, nel marzo 2013, era stato vittima di un colpo simile Lino Banfi, rapinato del suo Rolex davanti all’ascensore del suo appartamento di piazza Bologna.

'Che Tempo Che Fa' Italian TV Show - May 14, 2011

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail