Crotone: scoperta evasione fiscale per 8 milioni

Il legale rappresentante della società è stato denunciato per omessa dichiarazione ed occultamento o distruzione delle scritture contabili

La Guardia di finanza ha scoperto un'evasione fiscale da circa 8 milioni di euro compiuta da una società di capitali di Isola Capo Rizzuto, nel crotonese.

La società in questione non avrebbe dichiarato ricavi tra il 2008 ed il 2012, presentano come unico e solo adempimento fiscale la dichiarazione quale sostituto d'imposta.

Le indagini del Nucleo speciale entrate della Guardia di finanza e dal Nucleo speciale polizia vcalutaria si sono svolte nell'ambito di una attività di contrasto dell'evasione fiscale nel settore della compravendita di immobili.

La società infatti pur avendo stipulato più di 30 negozi giuridici per la compravendita di immobili non ha presentato nessuna dichiarazione, nascondendo i proventi delle compravendite stesse.

Le fiamme gialle hanno dovuto ricostruire il giro d'affari dell'azienda in assenza di documenti contabili. Le indagini finanziarie facendo perno sull'esame dei conti correnti bancari e postali sono riuscite a risalire alle compravendite immobiliari non dichiarate ma documentate dagli atti registrati.

Il legale rappresentante della società è accusato di omessa dichiarazione e occultamento o distruzione delle scritture contabili. Il tribunale dovrà ora decidere anche sulla richiesta d'adozione della misura cautelare del sequestro preventivo, anche per equivalente, applicabile pure per i reati tributari commessi successivamente all'uno gennaio 2008.

Gdf crotone

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail