Marino, 27enne ucciso dal padre della fidanzata

Il padre della giovane, temendo il peggio, ha impugnato la pistola regolarmente detenuta e aperto il fuoco contro il 27enne.

omicidio-genova


Omicidio nella notte a Marino, in provincia di Roma, dove un ragazzo di 27 anni è stato ucciso a colpi di pistola nella sua abitazione al termine di una violenta lite col padre della sua convivente, madre di un bimbo di appena 20 mesi.

La tragedia è avvenuta in seguito a un litigio tra la coppia di giovani. La giovane compagna, dopo la discussione, si è allontanata insieme al figlio e ha raggiunto l’abitazione dei suoi genitori. Il 27enne l’ha inseguita e, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, avrebbe impugnato un bastone e minacciato di aggredirla.

Il padre della giovane, temendo il peggio, ha impugnato la pistola regolarmente detenuta e aperto il fuoco contro il 27enne, raggiungendolo al petto e uccidendolo sul colpo.

Il 57enne, in stato di shock, si è allontanato dalla scena del crimine e si è consegnato ai carabinieri del nucleo radiomobile di Frascati e della stazione locale. L’uomo è al momento sotto interrogatorio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail