Scandalo formazione a Messina: la giunta dice sì all'arresto del deputato Pd Francantonio Genovese

Genovese si era autosospeso dal Pd subito dopo che è stato diramato l'ordine di arresto.

Aggiornamento di mercoledì 7 maggio 2014 - La giunta per le autorizzazioni della Camera dei Deputati ha approvato la richiesta di arresto di Francantonio Genovese, parlamentare del Pd coinvolto a Messina nello scandalo sui finanziamenti pubblici destinati alla formazione professionale. Una maggioranza composta da deputati di Pd, Sel e MoVimento 5 Stelle ha bocciato la relazione di Antonio Leone del Nuovo Centro Destra che rifiutava di consentire l'arresto per l'esistenza di humus persecutionis. In totale i voti contro l'arresto sono stati 5, quelli a favore 12. Ora la documentazione sarà spostata alla Camera.

Scandalo formazione a Messina: ordine d'arresto per deputato Pd Francantonio Genovese


Mercoledì 19 marzo 2014

Il giudice per le indagini preliminari di Messina Giovanni Di Marco ha firmato un ordine di custodia cautelare per Francantonio Genovese, deputato del Pd che è accusato di reati quali associazione a delinquere, peculato, truffa, riciclaggio, falso in bilancio.

Secondo gli inquirenti il politico, nipote dell'ex ministro Nino Gullotti, è a capo di un sistema di enti e società che in cinque anni ha sfruttato circa sei milioni di euro di finanziamenti pubblici che erano destinati alla formazione professionale.

Già sua moglie Chiara Schirò è stata arrestata a luglio 2013 insieme con altri suoi famigliari, ora il sostituto procuratore Sebastiano Ardita ha chiesto di arrestare anche lo stesso Genovese e la sua domanda è stata accolta dal Gip. La palla passa adesso alla Camera dei Deputati cui la squadra mobile di Messina e la Guardia di Finanza hanno oggi notificato la richiesta di custodia cautelare per ottenere l'autorizzazione a procedere.

Oggi stesso sono stati notificati anche gli arresti domiciliari a Stefano Galletti, Roberto Giunta, Domenico Fazio e Salvatore La Macchia, che era a capo della segreteria di Mario Centorrino, ex assessore regionale alla Formazione. Sono tutte persone molto vicine a Genovese.

Francantonio Genovede deputato Pd - arresto

Il deputato del Pd con i suoi "soci" aveva creato una rete di enti e di società che, mediante sistemi di fatturazione in tutto o in parte inesistenti, riuscivano a impossessarsi di consistenti quantità di denaro pubblico. Genovese è ritenuto il "capo e promotore dell'organizzazione per delinquere" creata a questo scopo. Nel giro di cinque anni aveva acquistato undici enti di formazione professionale servendosi di prestanome.
Tutti gli enti di formazione operavano in Sicilia e a essi erano collegate delle società come la Caleservice, attraverso la quale Genovese fatturava consistenti somme di denaro in nero per consulenze che non erano mai realmente effettuate ma che servivano per scaricare spese di centinaia di milioni di euro usati per beni e consumi suoi e della sua famiglia.

Genovese ha annunciato la sua autosospensione dal Pd e dal gruppo parlamentare del Pd alla Camera dei Deputati e ha spiegato in una nota che lo fa "per comprensibili ragioni di opportunità, non disgiunte dall'alto senso di rispetto che ho sempre avuto nei confronti delle istituzioni, dei colleghi di partito e dei parlamentari tutti".


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. È disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita

Schermata 2014-03-19 alle 09.29.19

Foto © Francantoniogenovese.it

  • shares
  • Mail