Roma, omicidio Daniele Fulli: sul corpo ferite provocate da un punteruolo

Il giovane aveva i pantaloni calati, due ferite al collo e all’inguine compatibili coi fori provocati da proiettili di piccolo calibro.


Non sarebbero fori di proiettile quelli rinvenuti sul corpo di Daniele Fulli, il 28enne trovato morto ieri nei in via della Pescaglia a Roma, ma colpi di punteruolo. E’ quello che emerge dai primi esami eseguiti sul cadavere del giovane, ma è ancora presto per capire se si tratta di ferite inflitte a Daniele mentre era ancora in vita o se qualcuno abbia infierito sul suo cadavere.

La Procura di Roma sta indagando per omicidio volontario e in queste ore sta scavando a 360 gradi nella vita del giovane per cercare un possibile collegamento con questo barbaro omicidio, un qualsiasi elemento che possa portarli sulla strada giusta.

Per il momento si è scoperto che il giovane, parrucchiere di professione, era molto legato al ragazzo di 21 anni che il 27 ottobre scorso si è ucciso lanciandosi dalla terrazza dell’ex pastificio alla Pantanella.

Le indagini proseguono.

Roma, trovato morto Daniele Fulli

Si sono concluse nel peggiore dei modi le ricerche di Daniele Fulli, il ragazzo di 28 anni svanito nel nulla lo scorso 4 gennaio. Il suo corpo senza vita è stato scoperto oggi da un passante in via della Pescaglia, nel quartiere Magliana a Roma.

Tutto fa propendere per l’omicidio. Il giovane aveva i pantaloni calati, due ferite al collo e all’inguine compatibili coi fori provocati da proiettili di piccolo calibro. Sarà l’autopsia, già disposta, a fornire un quadro più chiaro della situazione, dalle reali cause del decesso e una possibile dinamica di quanto accaduto.

Il giovane era stato visto per l’ultima volta intorno alle 22 di sabato 4 gennaio, proprio in zona Magliana. Amici e familiari si erano rivolti alla trasmissione Chi L’Ha Visto? e aveva rilasciato anche un identikit del giovane, nella speranza che qualcuno potesse aiutare a rintracciarlo.

Oggi la macabra scoperta, sull’argine del fiume Tevere a due passi dalla pista ciclabile di via della Magliana. Al momento, fanno sapere gli inquirenti, non si esclude nessuna pista, compresa quella dell’omicidio, ma per le associazioni romane e non solo che tutelano i diritti degli omosessuali non ci sono dubbi: si è trattato di un barbaro omicidio e per questo hanno già annunciato una marcia simbolica in programma per questo sabato.

Questo il commento, affidato a Facebook, di Imma Battaglia, Consigliere comunale di Roma e presidente dell’associazione Di’ Gay Project:

Il volto massacrato e i pantaloni abbassati: é stato trovato così dalle forze dell'ordine il cadavere del ragazzo gay scomparso tre giorni fa da casa. […] Nella periferia della città, con vaste aree incustodite e incontrollabili, lunghi tratti abbandonati delle piste ciclabili, si nascondono balordi senza scrupoli. Roma capitale deve poter disporre degli strumenti necessari a gestire le complessità del sistema metropolitano: perciò il Governo deve rispondere prontamente all'appello del Sindaco e stanziare fondi da destinare immediatamente alla vivibilità della città, alla dotazione di risorse per mettere in campo misure di informazione e prevenzione contro l'omofobia, da realizzare in collaborazione con tutte le associazioni LGBT.
Servono decaloghi di comportamenti responsabili per evitare l'esposizione ai rischi, serve il potenziamento delle reti di intervento sull'emergenza, ma soprattutto é urgente la legge contro l'omofobia, per porre un argine di legalità a questa crescente violenza.
Sabato insieme a Vladimir Luxuria, Cristian Floris (giovane vittima di omofobia) e le associazioni Mario Mieli, Gayics, Di’ Gay Project organizzeremo una marcia simbolica nella stessa ora (16) e nello stesso luogo, il viadotto della Magliana, dove è stato trovato il corpo di Daniele e porteremo dei fiori, in memoria del giovane ragazzo ucciso! Chiediamo che si trovino e puniscano gli autori di tale nefandezza.

Le indagini, intanto, proseguono.

Foto | Facebook


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 16 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO