Sarah Scazzi

Le ultime notizie sul processo per il delitto di Avetrana

Sarah Scazzi aveva 15 anni quando il 16 agosto del 2010 uscì dalla sua casa di Avetrana (7mila abitanti in provincia di Taranto) per andare dalla cugina Sabrina Misseri. Dovevano recarsi al mare con gli amici, ma in spiaggia Sarah non arriverà mai. Uccisa, strangolata, secondo le indagini nella casa degli zii, che poi si sarebbero disfati del cadavere gettandolo nel pozzo dove è stato rinvenuto il 6 ottobre dopo la confessione dello zio della ragazza Michele Misseri. Un delitto atroce, maturato in ambito familiare, dietro cui si celerebbero motivazioni legate all’invidia, alla gelosia di Sabrina per un ragazzo del paese che aveva attirato le attenzioni di Sarah. Il processo che si sta celebrando davanti alla Corte d'assise di Taranto vede alla sbarra la cugina della vittima Sabrina e la madre Cosima Serrano, accusate d'omicidio doloso aggravato, e lo zio di Sarah, Michele Misseri, accusato "solo" di occultamento di cadavere. L’uomo dopo aver accusato moglie e la figlia ha fatto marcia indietro, tentando di addossarsi ogni colpa, ma i magistrati non gli credono e pensano piuttosto a un uomo soggiogato da moglie e figlia, che ha paura più di loro che del carcere. Dopo 52 udienze la mamma di Sarah Concetta Serrano vuole che sia fatta piena giustizia, vuole “una sentenza inflessibile". Il pm ha chiesto l’ergastolo per Sabrina Misseri e la madre Cosima Serrano, e 9 anni di reclusione per Misseri. Gli altri imputati al processo sono Carmine Misseri e Cosimo Cosma, accusati di soppressione di cadavere in concorso;l’avvocato Vito Russo, ex difensore di Sabrina, accusato di favoreggiamento personale, intralcio alla giustizia e soppressione di atti veri. Antonio Colazzo, Cosima Prudenzano e Giuseppe Nigro sono invece accusati di favoreggiamento. Il 20 aprile 2013 Sabrina Misseri e Cosima Serrano sono state condannate all'ergastolo in primo grado. Michele Misseri è stato condannato a otto anni per occultamento di cadavere e furto aggravato.

Omicidio Sarah Scazzi, depositate le motivazioni della sentenza d’appello

A tredici mesi dalla sentenza di secondo grado, ecco le motivazioni della sentenza di secondo grado del processo per... Continua...

Omicidio Sarah Scazzi, ennesimo ricorso respinto per Sabrina Misseri: “Deve restare in carcere”

Sabrina Misseri chiede nuovamente di poter lasciare il carcere: l’ennesimo no dei giudici del Riesame. Continua...

Omicidio Sara Scazzi, processo d’appello: confermato l'ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano

Omicidio Sarah Scazzi, la Corte d'Appello di Taranto ha confermato l'ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano. Continua...

Omicidio Scazzi, la difesa si prepara all’appello: “prove travisate su Sarah”

La difesa di Sabrina Misseri ha già presentato la richiesta di appello e spiegato, punto dopo punto, perchè la... Continua...

Omicidio Scazzi: le motivazioni della sentenza

Sabrina e Cosima strangolarono Sarah Scazzi con una cintura. Continua...

Omicidio Sarah Scazzi, Sabrina Misseri ci riprova. Il Riesame: "deve restare in carcere"

Sabrina Misseri chiede nuovamente di poter lasciare il carcere. A giorni la decisione dei giudici. Continua...

Omicidio Sarah Scazzi, niente domiciliari per Sabrina Misseri

Sabrina Misseri non potrà lasciare il carcere: respinta la richiesta dei suoi difensori. Continua...

Delitto di Avetrana, morto Michele Misseri? La bufala corre sul web

Il contadino di Avetrana non si è tolto la vita come dichiarato da oggi.it. Michele Misseri è vivo e vegeto nella sua... Continua...

Un giorno in pretura, il processo Scazzi: quinta puntata del 25 maggio 2013

La settima puntata della nuova stagione di Un giorno in pretura è dedicata alla quinta parte del processo Scazzi e si... Continua...

Un giorno in pretura, il processo Scazzi: terza puntata dell'11 maggio 2013

La quinta puntata della nuova stagione di Un giorno in pretura: la terza parte del processo Scazzi si concentra sul... Continua...